VITTORIA SODDU 2014

VITTORIA SODDU

Back Hill – tales from a parish house (video HD, 35′), 2014

Parte documentario, parte saggio autobiografico, Back Hill – tales from a parish house racconta la storia di Padre Carmelo, parroco della Chiesa Italiana di St Peter’s a Londra e cappellano della carceri in Inghilterra dal 1973, e la sua connessione con una comunità di giovani tossico dipendenti – i ragazzi – nella Londra degli anni ’80. Il film è ambientato all’interno delle mura domestiche della casa parrocchiale, spazio simbolico di asilo, carico di ricordi e metafora della preservazione di un archivio fisico e mnemonico lungo tutta la narrazione. Quest’ultima appare frammentata e non lineare, con lo svolgersi del racconto, il pubblico diventa testimone di un resoconto personale di un tempo dimenticato nella storia dell’immigrazione italiana, ampiamente coperto dai mezzi di comunicazione dell’epoca e stranamente caduto nell’oblio.
Le riprese sono durate 4 anni, durante i quali un forte sistema di fiducia si è instaurato tra la filmmaker e i protagonisti ritratti, favorendo una fotografia sensibile e intima che osserva le dinamiche interne allo spazio domestico senza apparire intrusiva. L’alternanza delle voci dei due principali narratori – Padre Carmelo e la regista – si intrecciano in una conversazione sull’esplosione dell’epidemia dell’AIDS nel Regno Unito e la percezione e paura che portò al rifiuto di quei “corpi infetti” da parte dei rappresentanti più anziani della comunità di immigrati italiani, che per primi causarono l’amnesia che portò alla cancellazione della storia dei ragazzi dagli archivi di St Peter’s.