MATTEO ORANI

150 150 SPACE9

Matteo Orani  (Cagliari, 1993)

Inizia il suo percorso artistico presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove consegue la laurea triennale in Grafica d’Arte, approfondendo le tecniche di stampa a rilievo e dove incomincia a sperimentare anche i linguaggi audio-visivi. Nel 2015 svolge un periodo di formazione presso l’Accademia di Belle Arti di Atene, dove risiede per un semestre, in cui ha la possibilità di implementare le sue conoscenze riguardo la tecnica linografica. Nel 2018, all’interno del programma di Fotopub Festival di Novo Mesto (Slovenia), partecipa alla mostra collettiva “On the edge of precariousness”, curata da Ilaria Speri e Živa Kleindienst. Nello stesso anno co-fonda il collettivo artistico Transhumanza, insieme a Dario Sanna, Ambra Iride Sechi e Alessandra Sarritzu, con i quali promuove e cura due mostre, “Nostos 00” (Siniscola, 2018) e “Nostos 01” (Santu Lussurgiu,2020), e partecipa alla mostra collettiva “DIS/FA – Audio/Video and art exhibition” (Bologna,2020) a cura di Input Bologna e Link Bologna. Nel 2018 si iscrive al corso specialistico di “Comunicazione e Design dell’Editoria” presso l’ISIA di Urbino, in cui si specializza in comunicazione visiva degli eventi culturali e Design editoriale, e dove sperimenta maggiormente la stampa editoriale in funzione artistica, mescolando linguaggi fotografici, grafici e visivi.
La sua ricerca esplora le potenzialità dell’archivio come strumento di espressione e ricerca artistica e nutre forte interesse nel rapporto fra l’essere umano e i luoghi che lo circondano. Nutre forte interesse nel mixare diversi artistici come il video, il graphic design e la fotografia, pur non rinunciando completamente al segno grafico. Attualmente studia e lavora fra Urbino (PU) e Quartu Sant’Elena (CA)

MOSTRE/ESPOSIZIONI

2018
On the edge on precariousness, Novo Mesto (Slovenia), curata da Ilaria Speri e Živa Kleindienst – Siniscola (NU), Nostos Numerozero, curata da Transhumanza

2019
Toast Project Space, mostra collettiva “Super Cavalli”, a cura di da Stefano Giuri, Firenze

2020
Nostos Numerouno, a cura di da Transhumanza, Santu Lussurgiu (OR),
DIS/FA – Audio/Video and art exhibition, a cura di Input Bologna e Link Bologna, Bologna (BO)

Sito personale: www.cargocollective.com/matteoorani
Profilo Facebook: Matteo Orani
Profilo Twitter: / Profilo Instagram: matteo_orani